Risultato elezioni Consiglio Direttivo

Si riporta di seguito il risultato dello spoglio delle schede per le elezioni del Consiglio Direttivo:

  1. Romano Reggiani (60)
  2. Mauro Fava (58)
  3. Caterina Reggiani (54)
  4. Filippo Vanini (45)
  5. Maurizio Melegari (42)
  6. Francesco Aiello (36)
  7. Giuseppe Vicari (35)
  8. Liliana Rinaldi (30)
  9. Giancarlo Ferrari (28)
  10. Agnese Maccari (27)
  11. Donata Lommi (25)
  12. Romano Arcari Bocelli (21)
  13. Luciano Bodini (9)

Elezioni rinnovo Consiglio Direttivo

Riportiamo all’attenzione di tutti i soci AVIS Noceto che nella mattinata di domenica 12 febbraio si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo.
Il termine per la presentazione delle candidature è fissato per martedì 31 gennaio (occorre utilizzare il modulo allegato alla lettera di convocazione inviata a tutti i soci).

Poiché non si è ancora raggiunto il numero di 11 candidati, pari al numero di Consiglieri previsto da Statuto, invitiamo tutti i soci che intendano partecipare attivamente alla vita associativa a farsi avanti.

Partecipiamo!

Gennaio, scorte in calo: prenota il tuo appuntamento col dono

Per tutti i nostri donatori e le nostre donatrici, in particolare del gruppo Zero e A (positivi e negativi): se avete rispettato i tempi di riposo necessari, vi invitiamo a prenotare la prossima donazione.

Gennaio è un mese un po’ complicato: tra influenza stagionale e festività appena trascorse si rischia di non far fronte alle necessità di sangue e plasma dei prossimi giorni. Il vostro gesto ci aiuterà a scongiurare il pericolo.

Per chi non è ancora donatore ma vorrebbe diventarlo: è il momento giusto per la visita di idoneità. Il vostro gesto non ci aiuterà a risolvere il problema nei prossimi giorni ma è fondamentale nei prossimi mesi, per poter contare su un’ampia base di donatori e donatrici periodici.

Non farti influenzare, proteggi la tua salute

vaccino-2016Se un adulto in buona salute prende l’influenza non è nulla di grave: qualche giorno a letto e passa tutto. Ma se molti donatori, medici, volontari si ammalano tutti insieme possono mettere a rischio il sistema trasfusionale e “lasciare a piedi” chi ha bisogno di sangue e plasma. Ci avevi mai pensato?
Se sei un donatore emiliano-romagnolo previeni l’influenza stagionale: il vaccino è gratuito dal 7 novembre.

L’influenza si presenta ogni anno durante la stagione invernale. Generalmente in Emilia-Romagna il picco si registra tra il mese di gennaio e la fine di febbraio.

Da lunedì 7 novembre 2016 i medici di famiglia e i servizi vaccinali delle Aziende Usl hanno a disposizione i vaccini e possono iniziare a vaccinare le persone interessate.

Contatta la tua AVIS per maggiori informazioni sulla somministrazione del vaccino nella tua provincia o telefona al numero verde del Servizio sanitario regionale: 800033033 (tutti i giorni feriali dalle 8:30 alle 17:30; il sabato e prefestivi dalle 8:30 alle 13:30).

L’influenza insorge improvvisamente con febbre alta, tosse, raffreddore, cefalea, inappetenza, dolori muscolari e stanchezza. Nella maggioranza dei casi la malattia si risolve in pochi giorni, anche se la debolezza può proseguire per alcune settimane.

Alle persone con malattie croniche (adulti e bambini) e alle persone anziane l’influenza può invece provocare serie complicanze respiratorie e perfino il ricovero in ospedale. In alcuni casi rari, e nelle persone più fragili, può provocare la morte.

I virus influenzali cambiano di frequente. Per questo la composizione del vaccino viene determinata ogni anno sulla base dei virus circolanti nel mondo.

La protezione si sviluppa circa due settimane dopo la somministrazione del vaccino e permane per tutta la stagione epidemica. Per questo si raccomanda di vaccinarsi subito dopo la prossima donazione programmata ed entro dicembre.

La vaccinazione antinfluenzale è considerata necessaria e quindi è offerta gratuitamente dal Servizio sanitario regionale a:

  • donatori di sangue per evitare cali nelle donazioni in periodo epidemico;
  • tutte le persone (bambini e adulti) con malattie croniche per le quali l’influenza può causare un aggravamento delle patologie di cui soffrono;
  • persone dai 65 anni perché con l’età anziana, in caso di infezione, i rischi di complicanze sono più severi;
  • personale di assistenza (operatori sanitari e socio-sanitari) per evitare che possano contagiare i malati di cui si prendono cura e per evitare che contraggano l’influenza dalle persone ammalate;
  • donne che all’inizio della stagione epidemica si trovano nel secondo e terzo trimestre di gravidanza;
  • familiari e contatti di persone ad alto rischio;
  • addetti ai servizi pubblici essenziali (come insegnanti, autisti di mezzi pubblici..) per evitare di mettere in crisi servizi necessari alla collettività;
  • personale che è a contatto con animali per diminuire la probabilità di ricombinazioni genetiche tra virus influenzali animali e umani.

Alcuni piccoli gesti quoidiani a volte bastano per ridurre il rischio di contagio:

  • lavare spesso le mani, e sempre dopo aver soffiato il naso
  • non abbandonare fazzoletti in giro ma buttarli nel cestino
  • starnutire, sbadigliare, tossire con la mano davanti alla bocca

Comunicato relativo al terremoto del 23 agosto 2016

Diffondiamo il comunicato stampa dell’AVIS Emilia-Romagna, facendolo anche nostro:

I donatori e tutta la comunità di AVIS Emilia-Romagna esprimono solidarietà e vicinanza alle popolazioni dei Comuni duramente colpiti dal terremoto di questa notte 23 agosto, nelle province del Lazio, Marche e Umbria.
Abbiamo ancora ben impressi nella memoria e nel cuore i sentimenti di paura, sgomento, prostrazione che si provano in questa tragica situazione, perciò ci sentiamo così vicini e solidali.

I donatori di sangue dell’Emilia-Romagna sono pronti a rispondere alle eventuali richieste straordinarie che dovessero arrivare dal coordinamento nazionale (Centro Nazionale Sangue), dal nostro coordinamento regionale (Centro Regionale Sangue Emilia-Romagna) e dai Centri regionali sangue delle zone interessate che – come da protocollo – mantengono i contatti con le aree devastate e con i coordinamenti sanitari locali e la protezione civile del posto.
L’esperienza diretta vissuta nel 2012, ci ha permesso di testare e migliorare il nostro sistema di “maxxi-emergenze” in caso di catastrofi: siamo a disposizione per ogni aiuto.

Ai donatori e ai cittadini della nostra Regione che già dalle prime ore di questa mattina ci hanno manifestato il loro desiderio di donare, diciamo – oltre al grazie per questa generosa attenzione che si rinnova ogni volta – che li terremo informati sugli sviluppi dei prossimi giorni. Al momento non sono richieste raccolte di sangue straordinarie, le scorte disponibili sono sufficienti per le prime necessità. Manteniamo attivi i contatti e le informazioni per eventuali esigenze dei prossimi giorni o settimane.

Ricordiamo che in queste situazioni di emergenza, la programmazione e l’organizzazione, sono le scelte vincenti: gli ospedali si raccordano con il Servizio di Medicina Trasfusionale di riferimento, lo stesso si raccorda con il Centro regionale Sangue del territorio che a sua volta si coordina con il Centro Nazionale Sangue. I sistemi informatici consentono di sapere, in tempo reale, la disponibilità delle scorte di sangue sia nelle zone interessate dal sisma sia in quelle vicine che possono inviare velocemente le unità di sangue eventualmente mancanti.

Siamo vicini anche alle strutture AVIS delle aree colpite: a loro diciamo che siamo pronti ora, ma soprattutto nelle prossime settimane, a dare ogni aiuto possibile nelle modalità che verranno definite.
La straordinaria rete associativa si è mobilitata nel 2012 per darci sostegno nel momento in cui abbiamo avuto bisogno qui in Emilia-Romagna, e sappiamo quanto sia stato importante; noi ci siamo e ci saremo.

Anch’io l’ho fatto per Mario

Ecco i video realizzati dai volontari della sezione e presentati alla festa in occasione della Giornata mondiale del donatore di sangue 2016.

Sono una riflessione sull’anonimato che, insieme alla volontarietà, alla gratuità ed alla periodicità, rappresenta una caratteristica intrinseca e fondante della donazione di sangue moderna.
La donazione avisina è inoltre associata, poiché le persone decidono consapevolmente di unirsi per cercare di far sì che chiunque necessiti di sangue possa confidare di riceverlo e che sia sicuro ed efficace.
L’autosufficienza trasfusionale è un enorme valore, conquistato grazie al costante e pluridecennale impegno profuso da parte di chi ci ha preceduto; tuttavia non può essere data per scontata.
Il fatto che oggi ci sia sangue per tutti non significa che domani sia ancora così e che non ci sia più bisogno di donatori: oggi più di ieri occorrono nuovi donatori che raccolgano il testimone da coloro che, per diversi motivi, non possono più esserlo.
Quindi diffondiamo il messaggio dell’importanza di donare il sangue…

Un ringraziamento particolare a tutti i soci donatori che hanno collaborato alla realizzazione dei video!

I video sono disponibili anche sulla pagina Facebook ufficiale di AVIS Noceto.

#mirabilavis

Domenica 17 luglio 2016, giornata dei donatori a Mirabilandia!

Tutti gli iscritti a un’associazione di donatori di sangue che si presenteranno allo stand AVIS all’ingresso di Mirabilandia esibendo il proprio tesserino pagheranno l’ingresso 14.90 €. Lo sconto si applica anche agli accompagnatori fino ad un massimo di 3 amici o familiari (anche non donatori) e agli ex donatori purché in possesso del tesserino.
Mirabilavis-2016Un’intera giornata di attività e informazioni aperta agli iscritti di tutte le associazioni di donatori di sangue italiane, con giochi e gadget distribuiti in vari punti del parco, per i donatori di oggi e di domani. L’evento, organizzato da AVIS Emilia Romagna e Gruppo giovani regionale con la collaborazione di Mirabilandia Parks, non è soltanto una giornata di festa per i donatori ma anche un momento per fare informazione e promozione del dono di sangue e plasma.

Vi aspettiamo numerosi!

“Io ci metto la faccia, dono il sangue”

AVIS Noceto intende realizzare un piccolo cortometraggio sull’importanza del dono del sangue e per farlo c’è bisogno di alcuni donatori che siano disposti a “metterci la faccia”. Niente di impegnativo, solo alcune brevi riprese mentre si svolge il proprio lavoro o un proprio hobby.

Per dare la propria disponibilità occorre inviare una e-mail entro il 15 maggio all’indirizzo noceto.comunale@avis.it specificando nome e cognome, il lavoro o l’hobby praticato e un contatto telefonico.

Il filmato sarà presentato in occasione della Giornata del Donatore di sangue il 14/06.

Partecipate numerosi!

Convenzione terme di Salsomaggiore e Tabiano

I donatori della sezione AVIS Noceto possono beneficiare di alcune agevolazioni sulle tariffe in vigore presso le terme di Salsomaggiore e di Tabiano.
Per usufruire degli sconti, è sufficiente presentare il tesserino da donatore.

Promozioni 2016

Marzo e Aprile – “Primavera in salute”

Terme Zoja – Salsomaggiore
Per chi esegue un ciclo di 12 cure termali per le vasculopatie periferiche o un ciclo di 12 bagni e fanghi offriamo in omaggio la cura complementare
In omaggio: 3 percorsi vascolari o 6 inalazioni in ambiente

Terme Respighi – Tabiano
A tutti coloro che eseguono un ciclo di 24 cure inalatorie offriamo in omaggio la cura complementare
In omaggio: 6 inalazioni in ambiente

Maggio – “Via Emilia in salute”

Terme Zoja – Salsomaggiore
Pullman che attraversa da Piacenza ad Alseno la via Emilia ed offre un servizio trasporto da e per le terme di Salsomaggiore e di Tabiano
Offerta: a tutti i curandi arrivati in Pullman un bonus in trattamenti termali pari a 50 €

Terme Respighi – Tabiano
Pullman che attraversa da Piacenza ad Alseno la via Emilia ed offre un servizio trasporto da e per le terme di Salsomaggiore e di Tabiano
Offerta: a tutti i curandi arrivati in Pullman un bonus in trattamenti termali pari a 50 €

Giugno – “Mamma e bambino”

Terme Zoja – Salsomaggiore
Al bambino e alla mamma che effettuano insieme un ciclo di cure termali inalatorie in convenzione nel mese di Giugno (possibilità di eseguire per entrambi le cure nel reparto Pediatrico)
Offerta: a tutte le mamme un bonus di 50 € in trattamenti termali complementari o in percorsi benessere

Terme Respighi – Tabiano
Al bambino e alla mamma che effettuano insieme un ciclo di cure termali inalatorie entrambi in convenzione nel mese di Giugno (possibilità di eseguire per entrambi le cure nel reparto Pediatrico)
Offerta: a tutte le mamme un bonus di 50 € in trattamenti termali complementari o in percorsi benessere

Condizioni

  • Per gruppi superiori alle 10 persone si richiede preavviso con trasmissione elenco nominativo e certificati medici dei curandi appartenenti al gruppo.
  • Tutti i trattamenti prevedono visita medica specialistica contemplata nel ciclo di cura e i trattamenti complementari non devono avere controindicazione medica.
  • Il bonus di 50 € è strettamente personale e può essere utilizzato all’interno dello stabilimento in cui si effettuano le cure termali. È utilizzabile per:
    • prestazioni sanitarie a pagamento (cure inalatorie, cure balneofangoterapiche, cure idropiniche);
    • prestazioni riabilitative (palestra e percorsi idroterapici);
    • prestazioni benessere (centro benessere Berzieri e centro benessere T-Spatium);
    • prodotti termali (prodotti della linea Tabiano o della linea Salsomaggiore come da elenco).
  • Offerta non cumulabile per prodotti o prestazioni con sconti, offerte, promozioni; non valida per visite specialistiche o accertamenti diagnostici.
  • La presente convenzione è valida fino al 31/12/2016.

In allegato il volantino relativo al Pullman della salute 2016.